PROGETTO "OIKEIÔSIS"

121. 17. Primum sibi ipsum conciliatur animal; debet enim aliquid esse ad quod alia referantur. Voluptatem peto. Cui? mihi; ergo mei curam ago. Dolorem refugio. Pro quo? pro me; ergo mei curam ago. Si omnia propter curam mei facio, ante omnia est mei cura. Haec animalibus inest cunctis, nec inseritur sed innascitur.

121. 17. L'essere animato per prima cosa si adatta a se stesso, poiché ci deve essere un punto di riferimento per tutto il resto. Aspiro al piacere. Per chi? Per me; quindi mi curo di me stesso. Rifuggo dal dolore; a vantaggio di chi? A vantaggio mio; quindi mi curo di me stesso. Se faccio tutto per prendermi cura di me stesso, antepongo a ogni altra cosa la mia cura. In tutti gli animali è insito questo istinto, che non viene impiantato, ma è innato.